MILANELLO

 

       

Milanello il centro sportivo di allenamento del Milan.

Situato nei pressi di Varese a 50 km da Milano, tra i comuni di Carnago, Cassano Magnago e Cairate fu voluto da Andrea Rizzoli e inaugurato nel 1963. Nel 1986, con l'avvento di Silvio Berlusconi alla presidenza del Milan, il centro fu in larga parte ristrutturato. L'estensione attuale di 160.000 mq. Il progetto dell'Architetto Viani e dell'Ingegnere Crescentini. Quando Andrea Rizzoli lo fece costruire impose che nell'atto di donazione dell'intero complesso all'AC Milan fosse evidenziata una clausola: Milanello non poteva essere venduto a nessuno al di fuori della Federcalcio. E proprio la Federazione, che ha casa a Coverciano, ha usufruito del centro sportivo milanista per preparare alcune grandi manifestazioni del passato: gli europei '88 e '96, oltre alle ultime due edizioni dei campionati del mondo. Milanello dispone di sei campi da gioco regolamentari, di cui uno in sintetico (35 m x 30), uno in terra coperto (42 m x 24) e due gabbie (una al coperto). All'interno del bosco stata ricavata una pista di 1.200 metri, generalmente utilizzata (per la corsa e la bicicletta) nel recupero degli infortunati. Il corpo principale del centro costituito da una palazzina a due piani dove sono stati sistemati gli uffici, il bar, il ristorante e le due sale da pranzo, il soggiorno con il camino, una sala con due biliardi, due sale conferenze, le camere della prima squadra e un'attrezzata infermeria, con tanto di sauna. Nei sotterranei ci sono i magazzini, le lavanderie e i garage, dove viene parcheggiato il pullman della squadra. Un edificio separato dal corpo centrale ospita i due spogliatoi (uno per la prima squadra, l'altro per la Primavera) e una palestra all'avanguardia dotata di attrezzature di ultima generazione. Milanello dispone di 46 camere (incluse quelle della foresteria a disposizione dei ragazzi della Primavera che vivono abitualmente nel centro), per un totale di 56 posti letto. Ogni stanza munita di bagno-doccia, aria condizionata e tv con antenna parabolica. Le ultime modifiche apportate alla struttura riguardano il settore della comunicazione: recentemente stato infatti effettuato il cablaggio per 3.000 metri in modo da collocare nei punti strategici le telecamere di Milan Channel - il canale tematico rossonero - che trasmette agli appassionati del Milan tutto ci che accade nel centro sportivo. Il Centro Sportivo dispone, inoltre, di due sale stampa attrezzate a ospitare conferenze e incontri con i giornalisti.

A partire dal 3 aprile 2013 tutta l'area stampa di Milanello, sala stampa e sala conferenze, intitolata alla memoria di Claudio Lippi, giornalista storico di "Milan Channel", scomparso prematuramente il 26 marzo 2013.

 

Home page