ALBERTINO "BIBI" BIGON

Attaccante di manovra, mezzala, ala, centrocampista, un autentico leader del Milan degli anni settanta, il vero capitano della "Stella Rossonera".

Nato il 31 ottobre 1947 a Padova, con la squadra della sua città disputa tre campionati di Serie B totalizzando 64 presenze con 14 reti; il 26 novembre 1967 esordisce in Serie A con la Spal, sconfitta a San Siro per due a zero contro l'Inter. In totale con la squadra estense disputò 49 gare con 10 reti all'attivo.

Altra esperienza in Serie A con il Foggia allenato da Tommaso Maestrelli futuro allenatore della Lazio campione d'Italia. In Puglia disputa 65 partite con 18 reti.

Arriva al Milan nella stagione 1971-72, nove annate in maglia rossonera.

Esordio con il Milan il 29 agosto 1971 a Monza, prima giornata del primo turno di Coppa Italia, vittoria rossonera per 1 a 0 contro la formazione brianzola, rete di Prati.

In campionato l'esordio avviene a San Siro, seconda giornata di campionato, vittoria del Milan per 2 a 0 contro la Fiorentina, doppietta di Albertino Bigon, reti al minuto ventisette del primo tempo e sedicesimo della ripresa.

Un'altra doppietta avviene in occasione del derby di andata del 28 novembre 1971, vittoria rossonera per 3 a 2 in "casa" dei cugini nerazzurri, apre Albertino dopo appena due minuti di gioco, rete decisiva a cinque minuti dal novantesimo.

L'esordio in Europa con i colori rossoneri è datato 20 ottobre 1971, a San Siro, sedicesimi di finale di andata di Coppa Uefa, vittoria per 4 a 2 del Milan contro l'Hertha Berlino; Alberino "timbra il cartellino" anche in Europa, nella gara di ritorno contro i tedeschi segna al dodicesimo minuto il goal del momentaneo vantaggio rossonero, poi gara conclusa con una sconfitta per 2 a 1.

Nella prima stagione con il Milan disputa 48 partite con 19 reti complessive, in campionato le presenze sono 29 con 14 reti, in Coppa Italia 11 gare e 3 reti, in Coppa Uefa 8 partite e 2 goal; al primo anno in maglia rossonera vince la Coppa Italia battendo il Napoli per 2 a 0.

La stagione 1972-73 è quella della "Fatal Verona" ma anche della vittoria in Coppa delle Coppe, 1 a 0 contro il Leeds United nella finale di Salonicco con Chiarugi che dopo tre minuti regala al Milan il trofeo continentale; arriva anche la seconda Coppa Italia consecutiva, vittoria ai calci di rigore contro la Juventus. Bigon disputa complessivamente 43 partite con 12 reti totali, in Serie A 28 partite e 10 reti, in Coppa delle Coppe 8 gare ed una rete, in Coppa Italia 7 partite ed un goal. Nell'arco della stagione Albertino si toglie la soddisfazione di segnare al Comunale di Torino contro la Juventus, 29 ottobre 1972, gara terminata 2 a 2, suo il vantaggio rossonero dopo trentadue minuti di gioco; non può mancare pure una rete in Coppa delle Coppe, bastano appena due minuti di gioco per battere la difesa dello Spartak di Mosca nella gara di ritorno dei quarti di finale disputata a San Siro il 21 marzo 1973.

La stagione 1973-74 non porta trofei in casa rossonera, il nostro Albertino colleziona 33 partite con 10 reti in totale, una sola rete in campionato, il 12 maggio 1974 nel pareggio casalingo per 1 a 1 contro il Bologna, due reti in due partite di Coppa Italia e ben 7 goal in 9 gare di Coppa delle Coppe, trofeo perso dal Milan nella finale contro il Magdeburgo.

Stagione 1974-75, il Milan arriva quinto in campionato e perde la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina per 3 a 2; la stagione di Bigon finisce con 35 partite e 6 reti, 3 in campionato e 3 in Coppa Italia.

Nel 1975-76 il Milan arriva al terzo posto nel campionato vinto dal Torino; Albertino Bigon regala una bella vittoria nel derby di ritorno, 28 marzo 1976, uno a zero con rete di Albertino al minuto quarantuno. Sono otto le reti stagionali per Bigon, cinque in campionato, una in Coppa Italia e due in Coppa Uefa.

La stagione 1976-77 regala al Milan la Coppa Italia dopo un'annata del tutto negativa, finale contro l'Inter e vittoria rossonera per 2 a 0 con reti di Maldera e Braglia. Bigon si ripete segnando otto reti stagionali, quattro in campionato e quattro in Coppa Italia.

Nel 1977-78 il Milan conquista il quarto posto in campionato, è l'anno dell'esordio in rossonero di Franco Baresi; sette reti per il nostro Bigon, cinque in Serie A e due in Coppa Italia.

Il 1978-79 è l'anno della Stella rossonera e del meritato trionfo di Albertino Bigon, il capitano dell'annata rossonera, 26 partite e 12 reti fanno di Bigon il capocannoniere rossonero, in totale 17 reti in 34 presenze complessive, quattro in Coppa Italia con due reti, quattro in Coppa Uefa con tre goal. Una tripletta per Bigon in Milan - Fiorentina 4 a 1, 29 ottobre 1978, San Siro applaude Albertino al minuto sedici, trentanove e ottanta; sua anche l'ultima rete dello storico campionato rossonero, il momentaneo vantaggio rossonero in casa della Lazio, otto minuti e Bigon "timbra il cartellino". Una bella doppietta anche in campo europeo, ottavi di finale di Coppa Uefa, gara di andata, 2 a 2 tra Milan e Manchester City, Bigon riporta il Milan in parità dopo il due a zero degli inglesi, reti al minuto cinquantanove ed ottantadue.

La stagione 1979-80 è l'ultima in rossonero per Albertino Bigon, il Milan gioca con lo scudetto sul petto e la stella ma il terzo posto finale in campionato viene vanificato dal calcio scommesse ed il Milan viene retrocesso in Serie B. La stagione di Bigon si chiude con sole tre reti, due in campionato ed una in Coppa Italia; il suo ultimo goal in campionato avviene il 5 aprile 1980 ad Udine, Stadio Friuli, sconfitta rossonera per due a uno, al quindicesimo minuto del primo tempo il goal di Bigon. La sua ultima partita in maglia rossonera la gioca al Comunale di Catanzaro, vittoria del Milan per 3 a 0, è il 27 aprile del 1980, si chiude il sipario su uno dei protagonisti rossoneri degli anni settanta.

In totale disputa 329 partite con il Milan in nove stagioni, 90 le reti complessive; in campionato 218 partite e 56 reti, in Coppa Italia 65 gare e 19 reti, in Coppa delle Coppe 18 partite con 8 reti, in Coppa Uefa 26 gare e 7 reti, 2 presenze in Coppa dei Campioni.

Il suo palmares comprende uno scudetto, una Coppa delle Coppe, tre Coppe Italia, tutti vinti con la maglia rossonera.

Dopo la maglia rossonera indossa per due stagioni quella della Lazio con cui disputa 57 partite e realizza 12 reti, chiude la carriera con il Vicenza in Serie C, 57 partite e 16 reti. Ritiratosi da calciatore inizia la carriera da allenatore, l'esperienza più importante con il Napoli di Maradona con cui vince uno scudetto nel 1990 ed una Supercoppa Italiana, all'estero allena il Sion vincendo il campionato e la coppa svizzera. Nel 2009 si ritira definitivamente dal mondo del calcio.

Figurina Album Panini 1971-72 e carriera, Bigon con un giovanissimo Franco Baresi; foto dalla mia collezione "Panini" ed enciclopedia "La storia del Milan"

Home page